L’European Unified Youth Basketball Tournament a San Sepolcro

9 Feb 2021 | News

 

A Sansepolcro la prima edizione italiana del Torneo Europeo Giovanile di Basket Unificato Special Olympics

 

In programma dal 14 al 17 Ottobre 2021 coinvolgerà 24 squadre provenienti da tutta Europa

 

 L‘European Unified Youth Basketball Tournament, è un Torneo cui partecipano da sempre numerose compagini in arrivo da tutta Europa. Nel 2021  la prima storica edizione sarà organizzata in Italia, a San Sepolcro con il coinvolgimento attivo del Team “Dukes Basket”.

Questo importante e prestigioso Torneo, che si terrà dal 14 al 17 Ottobre p.v., vedrà scendere in campo per quattro giorni 24 squadre in arrivo da una dozzina di nazioni europee dalla Finlandia a Cipro ed atleti, con e senza disabilità intellettive, che si divertiranno praticando il loro sport preferito, la pallacanestro.

Si tratta di una manifestazione che presenta risvolti sportivi ma anche e soprattutto sociali, umani e di inclusione cui tutti quanti teniamo molto con, in primis, l’Unione Europea che finanzierà l’evento attraverso il progetto Erasmus; il percorso annunciato ha una durata di circa 1 anno con tante tappe intermedie in molte località europee che andranno poi a definire le 24 realtà che verranno a Sansepolcro per giocarsi quello che molti, probabilmente a ragione, considerano un vero e proprio Europeo di Basket Unificato Special Olympics.

Come sempre suggestiva e quanto mai adatta la data scelta per il lancio del progetto, giovedì 3 dicembre u.s. che è coincisa con la Giornata Internazionale delle persone con disabilità.

Il commento di David Evangelista, Presidente ed Amministratore delegato di Special Olympics Europe Eurasia:

Questo torneo fornirà l’opportunità di allenarsi e impegnarsi guardando a 12 mesi migliori degli ultimi che abbiamo vissuto. I nostri atleti e le nostre comunità hanno mostrato un’enorme capacità di recupero durante l’attuale pandemia e, come la comunità globale, sono ansiosi di impegnarsi nuovamente e ripristinare le connessioni sociali che derivano dallo sport di base. Come parte del nostro impegno condiviso per l’inclusione sociale in tutto il mondo, non c’è modo migliore per rimanere in contatto, sia fisicamente che virtualmente, attraverso Unified Sports. Oggi guardiamo con speranza al nostro nuovo obiettivo- conclude Evangelista –  per il 2021“.

 

Gli atleti ed i coach infatti avranno l’opportunità di costruire le squadre, migliorare le abilità con una varietà di eventi di kick-off nei prossimi mesi, nonché sessioni di allenamento, workshop e seminari regolari.

Un obiettivo chiave è espandere il concetto di sport unificato, in cui atleti con e senza disabilità intellettive, con focus per i giocatori di basket dai 14 ai 30 anni, hanno l’opportunità di giocare insieme nella stessa squadra ponendo le basi per il superamento di barriere, quali stereotipi e pregiudizi, ancora oggi esistenti. Lo sport unisce, aiuta la comprensione e la conoscenza, favorendo una cultura del rispetto alla quale educare soprattutto i giovani.

 

Fulvio Prono invece, Atleta di Special Olympics, riassume tutta la soddisfazione di questa assegnazione: “Ospitare il torneo europeo di pallacanestro giovanile unificato per la prima volta in Italia è una grande opportunità per tornare in campo e riprenderci ciò che questa tragica emergenza sanitaria globale ci ha tolto”.

 

il 9 febbraio scorso l’evento è stato presentato presso  il Comune di San Sepolcro.

 

 

 

LEGGI ANCHE

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici