Chiusi i Giochi Mondiali di Abu Dhabi: le medaglie vinte racchiudono storie

21 Mar 2019 | Abu Dhabi 2019 news, comunicati stampa, News

Questa medaglia rappresenta per me tutti gli sport che ho fatto” – dice oggi Gabriele Savà, atleta Special Olympics con la sua medaglia d’argento ai Giochi Mondiali  di Abu Dhabi – “E’ una medaglia condivisa, i miei compagni di squadra mi hanno permesso di vincerla, insieme a loro” – “E’ una vittoria eccome, ho conosciuto tante belle persone, tante storie, questa medaglia è la mia storia…Non riesco a smettere di guardarla…

 Arrivare qui ai Giochi Mondiali Special Olympics è solamente il passo finale di un percorso lunghissimo che ha consentito agli atleti e agli atleti partner di vivere esperienze sportive, ma anche e soprattutto umane, di altissimo profilo – dichiara il CTN di basket Marco Petrozzi –  Si tratta di un successo conquistato indipendentemente dalle medaglie vinte“.

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=JnmzaOOegJQ[/embedyt]

 Si sono tenute questa mattina le ultime premiazioni. A seguire, la Cerimonia di Chiusura presso il Zayed Sports City Stadium ha siglato ufficialmente la fine dell’evento. Domani la delegazione farà  rientro a casa. Atterrerà all’aeroporto di Fiumicino in Roma alle ore 13:05.


Dal 14 al 21 marzo oltre 7mila atleti con e senza disabilità intellettive, provenienti da ogni parte del mondo, hanno gareggiato in 24 discipline sportive. Gli Azzurri nelle seguenti: atletica, badminton, bocce, bowling, calcio a 5 e a 7 unificati, equitazione, ginnastica artistica e ritmica, golf, equitazione, pallacanestro unificata e tradizionale, pallavolo unificata, nuoto, nuoto in acque libere, tennis tennistavolo. Portando in alto i colori del nostro Paese si sono resi protagonisti di una grande rivoluzione di prospettiva che, attraverso lo sport, ha toccato temi fondamentali del nostro tempo come l’accettazione di tutte le diversità e la piena inclusione. Particolare rilievo in tal senso, ha assunto lo sport unificato che ha coinvolto negli sport di squadra, atleti con e senza disabilità intellettive.

I Mondiali Special Olympics si sono tenuti per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti. Hanno rappresentato uno straordinario contesto, un’assoluta sfida. Insieme ad altri 6885 atleti provenienti da tutto il mondo i nostri 115 Azzurri hanno così lanciato un messaggio culturale di inclusione attraverso lo sport senza precedenti. 

 

I prossimi Mondiali Special Olympics si terranno nel 2023 in Germania, a Berlino. La storia continua…

LEGGI ANCHE

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici