Home 9 News Veneto 9 SPECIAL FOOTBALL, A VENEZIA LA TERZA TAPPA DEL TORNEO NORD-EST

SPECIAL FOOTBALL, A VENEZIA LA TERZA TAPPA DEL TORNEO NORD-EST

In Centro Storico il calcio secondo Special Olympics

DOMENICA 1 MAGGIO IN CAMPO A SANT’ALVISE UN CENTINAIO DI ATLETI DA TUTTO IL VENETO

Tocca al centro storico di Venezia la terza tappa del Torneo Nord-Est Special Football 2022 organizzato da Special Olympics Italia.

Domenica 1 maggio, presso gli impianti di Sant’Alvise a Cannaregio, circa un centinaio di atleti provenienti da tutto il Veneto sono scesi in campo con la formula del Calcio a 5 Unificato (giocato cioè con squadre composte da tre atleti e da due partner con tempi da 15’ ed intervallo di 5’) nell’ambito dell’iniziativa nazionale suddivisa in tre concentramenti: Nord-Ovest, Nord-Est e Centro-Sud.

La tappa di Venezia ha visto la partecipazione delle seguenti squadre:

• ANFFAS TV – OLIMPIA POSTIOMA (TV) 1

• ANFFAS TV – OLIMPIA POSTIOMA (TV) 2

• UNION CHIOGGIA SOTTOMARINA (VE)

• ASD SPORT LIFE Onlus MONTEBELLUNA (TV) 1

• ASD SPORT LIFE Onlus MONTEBELLUNA (TV) 2

• SPORT IN VENETO (PD) 1

• SPORT IN VENETO (PD) 2

• VSP VIGONTINA SANPAOLO (PD – squadra ospite per attività promozionale)

• UGUALI DIVERSAMENTE IMPAR…ABILI (ROVIGO – squadra ospite per attività promozionale)

L’evento gode del patrocinio di Città di Venezia, CONI Veneto, Sport & Salute Veneto, Azienda Ulss 3 Serenissima e Sant’Alvise SSD, ed è organizzato in collaborazione con Pro Venezia asd, A.I.A. Venezia, Panathlon Venezia e Fondazione Vodafone Italia.

“Il calcio è parte della cultura sportiva del nostro Paese, e nella sua interpretazione unificata di Special Olympics rappresenta un veicolo straordinario per l’inclusione di atlete ed atleti con disabilità intellettiva e relazionale”, il commento della veneziana Elisabetta Pusiol, Direttrice Regionale Special Olympics Team Veneto. “Domenica sarà un giorno di festa vera, con nove società coinvolte, oltre cento atleti partecipanti ed un importante supporto da parte di tante realtà istituzionali ed associative della nostra città. Ringrazio  loro e chi ha voluto darci una mano chiedendo esplicitamente di non avere visibilità, ma soprattutto ringrazio Paolo Mazzobel, infaticabile responsabile del settore calcio per Special Olympics Team Veneto: grazie al suo impegno costante il mondo del calcio veneto sta cominciando a capire l’opportunità di aprirsi ai nostri atleti speciali, in un lavoro difficile ma sul quale vale davvero la pena di insistere perché farlo significa ampliare il loro orizzonte sportivo contribuendo alla crescita culturale sia del calcio, sia della nostra società tutta”.

 

Scopri come sostenere tutti i progetti di Special Olympics Italia

Resta in contatto con noi, iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti settimanali.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici