Home 9 storie e testimonianze 9 Mi sono sentito incluso, esattamente come loro

Mi sono sentito incluso, esattamente come loro

Non è stato semplice arrivare all’ accredito.
Parlo del fatto che, poter richiedere di essere un volontario
non è una cosa scontata.
È stato bello poter essere accettati.
È stato bello poter riceve 5 belle cose:
– un pass-tesserino con nastro
– una maglietta bianca e blu
– una maglietta blu 
– una pettorina arancione con su scritto “Volontario”
– una busta di carta gialla a raccolta gadgets
 
Ho trascorso delle ore molto intense in emozioni, pensieri et azioni.
Mi sono sentito bene perchè circondato da chi aveva voglia di stare con me
o che comunque era ben predisposto a farlo, per un motivo o per un altro.
Ho patito all’inizio il fatto di non conoscere nessuno e dover agire quasi in autonomia e da solo, poi con i giorni tutto si è trasformato.

Le emozioni: tante

Sentirsi bene perchè di supporto a chi voleva stare in compagnia cosi come a me stesso 
e per lo stesso motivo.
Vedere gente incitarsi a vicenda è stato per me gratificante perchè mi sono sentito incluso in un contesto di chi vive le emozioni condividendole, allegramente con intelligenza e capacità di resilienza.

Alcuni momenti indimenticabili 

Essere sugli spalti, traghettare gli Atleti alle piste in campo
 
Calpestare il campo verde dello stadio cosi come la stessa pista di atletica, cosa per me molto insolita
Ammirare i colori diversi tra cielo e terra, alberi e vento e mitigare la stanchezza di miei trascorsi non semplici
Partecipare alle premiazioni e vivere momenti collettivi curati nei minimi particolari
Ascoltare accenti differenti dal mio, oltre ai colori della pelle, dei capelli e dei non capelli.
Modi di essere e di rapportarsi tutti diversi e unici.
 
Grazie
 
Francesco Caputi

Scopri come sostenere tutti i progetti di Special Olympics Italia

Resta in contatto con noi, iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti settimanali.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici