Home 9 Comunicati stampa e news - Giochi Nazionali Estivi, Torino 9 L’esempio di Jacopo dimostra come lo sport è lo strumento per realizzare sogni

L’esempio di Jacopo dimostra come lo sport è lo strumento per realizzare sogni

Torino, 8 Giugno 2022 –
“Se vivi la vita in punta di piedi, d’accordo, non corri, però quasi voli”

Jacopo, 22 anni, di Tivoli, sui suoi profili social cita una canzone di Marco Mengoni per presentarsi al mondo. In effetti il suo sorriso ai XXXVII  Giochi Nazionali Special Olympics in corso a Torino fino al 9 Giugno, la dice lunga sul suo carattere gioioso e, al tempo stesso, determinato  a conquistarsi grandi soddisfazioni attraverso lo sport.

Jacopo ha una disabilità intellettiva legata ad una difficoltà motoria importante, tale che mai avrebbe creduto di poter fare sport un giorno, nè tantomeno pensava di poter indossare il badge con su scritto “Atleta” ad un evento nazionale.

La consapevolezza dei propri limiti come delle proprie potenzialità fa di Jacopo un grande esempio di forza e resilienza, coraggio e determinazione, mentre la commozione che appare nitida negli occhi di sua madre non mente. Il percorso è stato faticoso, lei mai avrebbe immaginato un giorno di stare di fronte ad un podio e assistere alla premiazione di suo figlio. Al di là del colore delle medaglie, però, la vittoria più importante è senz’altro quella di essere diventato una persona migliore.

Tutti diversi ma tutti uguali, così – per usare le parole di Jacopo – sono i 3mila Atleti protagonisti di una vera e propria festa dello sport a Torino, giunta ieri alla quarta giornata di gare, rimarcando, ancora una volta, i valori dell’inclusione, della condivisione e della fratellanza fondanti del Movimento creato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver negli Stati Uniti.

20 le  discipline in gara: atletica, basket, bowling, bocce, calcio a 5, canottaggio, equitazione, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, golf, karate, nuoto, pallavolo, rugby, tennis e tennis tavolo; a concludersi ieri sono state le gare di ginnastica ritmica, golf, karate e rugby. Al Villaggio Special Olympics sono proseguite anche le iniziative dei Programmi Salute, con screening gratuiti per tutti gli Atleti grazie alla collaborazione di 150 medici specialisti volontari: tra questi Opening Eyes (screening optometrico), Special Smiles (screening odontoiatrico), Fit Feet (screening podologico) e Health Promotion (nutrizione e prevenzione).Dalle 10 alle 12 si è svolta la dimostrazione dello YAP – Young Athletes Program, con attività di gioco motorio per bambini con e senza disabilità intellettive in vista di un futuro ingresso nel panorama Special Olympics a partire dagli 8 anni. Il Programma prevede un’introduzione alle capacità motorie di base come correre, calciare e lanciare attraverso attività ludiche con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale estendendo i benefici anche alle famiglie e alla comunità.

La giornata di oggi, mercoledì 8 giugno, prevede al mattino, dalle 10 alle 12 al Palavela, un’esibizione di MATP: programma di allenamento studiato per bambini ed adulti con disabilità intellettive gravi e gravissime e disabilità fisiche e/o sensoriali con associata una disabilità intellettiva.

Fanno parte del gruppo di MATP solo Atleti che non sono in grado di partecipare alle competizioni per Atleti con minori abilità, previste in ogni regolamento tecnico degli sport offerti da Special Olympics Italia.

Proseguiranno al mattino le gare di; atletica, basket, bowling, bocce, calcio a 5, canottaggio, equitazione, ginnastica artistica, nuoto, pallavolo, tennis e tennis tavolo. Al pomeriggio, invece, si proseguirà con basket, bowling, bocce, calcio a 5, equitazione, ginnastica artistica, pallavolo, tennis e tennistavolo.

In serata è prevista la Festa di Chiusura dell’evento, alle h 21, presso il Palavela. Volgono dunque al termine i primi Giochi Nazionali Special Olympics organizzati in presenza dopo la pandemia, ma, segnando ” il ritorno in campo”, rappresentano anche una straordinaria ripartenza verso un futuro fatto di inclusione a 360 gradi.

I XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics sono realizzati con il contributo di:

Premium Partner Banca Intesa San Paolo

Gold Partner Fondazione Compagnia di San Paolo, The Coca-Cola  Foundation

Silver Partner Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, iZilove Foundation,  Mitsubishi Electric

Bronze Partner Belron, Cooperativa Sociale Sportivamente, Rotary Distretto 2031

Friends Otis, Würth, Michelin, ABB, Mattel, Gruppo Green Vision

Media Partner: La Gazzetta dello Sport

Technical Partner Adidas

Mobility Partner Toyota

YAP Partner iDO

Healthy Athletes Partner Golisano Foundation

Le Torce sono state realizzate per Special Olympics da Bonino Carding Machines Srl

Questa attività è realizzata anche con il contributo di cui alla legge 208/15

Scopri come sostenere tutti i progetti di Special Olympics Italia

Resta in contatto con noi, iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti settimanali.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici