Home 9 News 9 Grazie a Toyota Italia l’inclusione attraverso lo sport ha una marcia in più

Grazie a Toyota Italia l’inclusione attraverso lo sport ha una marcia in più

Be Together: una giornata di sport unificato


Be Together
è proprio il claim adatto per descrivere l’evento realizzato in collaborazione con Toyota Italia. Si è svolto presso la sede Toyota di Roma allestita per l’occasione con delle sports zone di basket, di badminton, di bocce, di bowling e di calcio balilla. È stato necessario per accogliere l’ingresso degli Atleti Special Olympics che, per la prima volta, hanno potuto giocare insieme ai dipendenti  della grande azienda, in formazioni miste.

 

Le dichiarazioni

 

“Non c’è un modo migliore della dimostrazione pratica sul campo per far comprendere il grande valore dello sport unificato. Special Olympics pone l’accento non sull’agonismo, ma su una sana competizione, sul valore educativo dello sport”. Lo ha giustamente ribadito Alessandra Palazzotti, Direttore Nazionale di Special Olympics Italia,  in sede plenaria la stessa che ha introdotto in due sessioni separate le 10 squadre che si sono poi sfidate e rotazione sui campi gara.
” Fa parte dei nostri valori cercare di superare i propri limiti, esiste un’assonanza di intenti straordinaria tra Toyota e Special Olympics. Ho grandi aspettative riguardo a questa giornata. – ha detto Luigi Lucà, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia –  Mi aspetto che ci si diverta e che  si  abbia, grazie agli Atleti Special Olympics,  una grande opportunità per dare un nuovo significato alla parola “inclusione”.
“Siamo abituati ad accettare le sfide che, solo apparentemente, sembrano impossibili.  – ha detto infine Alessandro Palazzotti, Vicepresidente di Special Olympics Italia – I nostri Atleti, fin dal 1968, anno in cui la fondatrice Eunice Kennedy Shriver ha dato loro l’opportunità di dimostrare capacità attraverso lo sport, sono diventati man mano parte attiva di una società sempre più inclusiva”.

Una schietta dimostrazione di quanto la società possa dimostrarsi accogliente, di quanto lo sport  sia in grado di creare all’istante empatia, amicizia e divertimento tra le persone, a prescindere dalla loro unicità,  con un semplice passaggio di pallone, è avvenuta subito dopo, sui campi di gioco.

Grazie perchè è stata un’esperienza che non dimenticheremo mai, ci siamo divertiti molto, più di quanto ci saremmo mai aspettati. A tratti, è inutile negarlo, ci siamo anche commossi. Non vediamo l’ora di ripetere un’esperienza simile
Questo è stato il sentire comune dei dipendenti che, a fine giornata, con la medaglia al collo hanno salutato gli Atleti Special Olympics  con un arrivederci a presto.

Motori accesi verso il futuro

Una partnership tra Special Olympics e Toyota stretta a livello internazionale lo scorso anno ha trovato dunque terreno più che fertile anche in Italia. Toyota e Special Olympics Italia hanno collaborato alla realizzazione del Progetto Road to Kazan, realizzando in particolare cinque storie video, mini documentari che hanno filmato il momento in cui cinque Atleti Azzurri in partenza per i prossimi Giochi Mondiali invernali a Kazan ne hanno ricevuto la comunicazione ufficiale.

 

 

I prossimi step di questa partnership  saranno in occasione del 3 Dicembre, Giornata Internazionale delle persone con disabilità e in occasione dei prossimi Giochi Nazionali Invernali a Sappada quando i dipendenti di Toyota scenderanno in pista come volontari.

Per seguire il nostro viaggio con Toyota: #AllDreamsAreEqual #ChooseToInclude

Scopri come sostenere tutti i progetti di Special Olympics Italia

Resta in contatto con noi, iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti settimanali.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici