Domande Frequenti 

 

 

Che cos’è il 5 x mille?
Introdotto da una legge finanziaria nel 2006, è una quota dell’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) pari al 5 per mille, a cui lo Stato rinuncia, per supportare tutti gli enti impegnati in attività socialmente rilevanti, nel volontariato, nella ricerca sanitaria e scientifica. Questa quota viene prelevata in fase di dichiarazione dei redditi senza alcun aggravio economico o imposte aggiuntive, infatti non essendo una donazione non è possibile dedurla dalle imposte. Ad oggi per molte onlus come la nostra, il 5 per mille rappresenta una grande fonte di autofinanziamento.

 

 

Chi può donare il 5 x mille?
Il cinque per mille può essere donato da tutte le persone fisiche residenti in Italia che durante l’anno hanno percepito un reddito o una pensione, che può essere soggetto a tassazione.

 

 

Quanto mi costa donare il 5 per mille?
La destinazione del 5 x mille non ha un costo, ne rappresenta per il donatore una spesa aggiuntiva.

Se dovessi decidere di non destinare a nessun la tua quota 5 x mille dell’IRPEF, invece di andare a sostenere la nostra onlus, tornerà allo stato.

Quindi, in sintesi, non si hanno costi, ma un semplice diritto di scegliere il beneficiario del 5 x mille.

 

Se dono il 5 per mille, posso non donare 8 x mille e 2 x mille?
Il 5 per mille, si avvale dello stesso meccanismo contributivo del 2 x mille e dell’8 x mille. Queste tre quote, sono tre diverse possibilità diverse che lo Stato offre al contribuente per sostenere tre ambiti differenti:

8 x mille: Stato e Confessioni religiose

5 x mille: ricerca scientifica, sanitaria, e volontariato sociale

2 x mille: per i Partiti Politici

Quindi possono essere espresse tutte e 3 le scelte. Una scelta non esclude l’altra e laddove la mia scelta non viene espressa, la quota torna allo Stato.

 

In che modo posso donarlo?

 

Se presenti il Modello 730 o Unico
Cerca il riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, C.1, lett A del D.lgs N.460 del 1997e poni la tua firma al suo interno assieme al codice fiscale di Special Olympics Italia: 971 820 205 82.

 

Non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi?
Compila la scheda fornita insieme al CUD dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della tua pensione, e poni la tua firma assieme al codice fiscale di Special Olympics Italia: 971 820 205 82 nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, C.1, lett A del D.lgs N.460 del 1997” 

Inserisci la scheda in una busta chiusa, scrivi sulla busta “DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF” e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale. Consegnala a un ufficio postale (che la riceverà gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, Patronati e commercialisti).

 

*** Nota bene: il beneficiario del tuo 5 per mille può essere solo uno, indicandone il relativo codice fiscale.

 

Quando sono le scadenze per la dichiarazione dei redditi?
In seguito al Decreto sul virus Covid-19, ci sono state alcune modifiche e proroghe che trovate qui sotto:

 

Il Modello 730 Ordinario
7 luglio 2020 nel caso di presentazione al Sostituto d’Imposta

30 settembre 2020 nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate o al CAF o intermediario

 

Il Modello 730 Precompilato
– 30 settembre 2020 sia per chi lo invierà direttamente da solo, sia per coloro che lo consegneranno al CAF e intermediari, commercialisti ecc.

Il Modello Redditi (ex Modello Unico Persone Fisiche)

30 giugno 2020 qualora la trasmissione venga fatta in forma cartacea presso un ufficio postale

30 novembre 2020 se la presentazione verrà fatta per via telematica

 

***ricordiamo che le scadenze fiscali potrebbero essere ulteriormente. Per questo motivo vi invitiamo a consultare spesso l’Agenzia delle Entrate.

 

Quali sono gli obblighi del destinatario del 5 x mille
Al fine di garantire la massima trasparenza, la legge nel 2008 ha introdotto l’obbligo per i beneficiari delle 5 per mille, entro un anno dall’incasso, di rendicontare dettagliatamente come sono state utilizzate le somme ricevute.

Potete controllare come utilizziamo il vostro 5 per  mille nella nostra pagina https://www.specialolympics.it/dona-il-cinque-per-mille/ 

 

Chi può beneficiare del 5 per mille?
Sul sito dell’Agenzia delle entrate sono pubblicate le liste dei soggetti autorizzati dallo Stato che possono beneficiare del 5 x mille. Special Olympics Italia è presente e riconosciuta dallo Stato come organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus). 

 

Se sono un imprenditore posso donare il 5 per mille?
Un imprenditore può solo destinare il 5 per mille dei suoi redditi personali soggetti ad IRPEF, non quelli della sua azienda, che invece sono invece soggetti all’IRES.

Se hai un’azienda e vuoi diventare un nostre partner, clicca qui >  https://www.specialolympics.it/crm-dona-in-beni-o-servizi/

 

Cosa succede se firmo senza indicare il codice fiscale?
Lo stato ripartirà le quote raccolte tra tutti gli enti facenti parte di quella categoria, nel nostra caso tra le Organizzazione non lucrative per il sostegno sociale.

 

Come faccio a sapere se avete ricevuto il mio 5 per mille
Le donazioni ricevute dallo stato nella dichiarazione dei redditi per la quota 5 per mille, sono in forma anonima per motivi di privacy. Special Olympics Italia non riceve quindi dallo Stato Italiano alcun nome di coloro che hanno espresso la preferenza.