Home 9 comunicati stampa 9 Domani la Cerimonia d’Apertura dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi, Torino 2022

Domani la Cerimonia d’Apertura dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi, Torino 2022

Torino, 4 Giugno 2022 – Il conto alla rovescia sta per terminare: domani, con la Cerimonia d’Apertura, prenderanno ufficialmente il via i XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics di Torino 2022, in programma fino a giovedì 9 giugno. Il primo evento nazionale Special Olympics  organizzato dopo la pandemia, il più atteso di sempre, richiamerà sul territorio della Città Metropolitana 3mila Atleti impegnati in 20 discipline sportive, 1300 volontari, 420 delegati accompagnatori, 520 tecnici  e 1400 familiari in quella che si preannuncia essere una grande festa dello sport e dell’inclusione.

L’appuntamento è fissato per le ore 21 allo Stadio Olimpico “Grande Torino” , una location prestigiosa per un evento altrettanto prestigioso che ha l’obiettivo di coinvolgere e unire sotto le bandiere e i valori di Special Olympics non solo le autorità e i protagonisti del Movimento ma tutta la cittadinanza (l’ingresso sarà libero e gratuito fino a esaurimento posti). La Cerimonia seguirà il protocollo olimpico,  prendendo il via con la sfilata delle delegazioni protagoniste dei Giochi per poi proseguire con il giuramento dei giudici e degli Atleti Special Olympics. “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”: quando tra gli spalti risuoneranno queste parole sarà la volta di uno dei momenti più emozionanti: l’ingresso nello stadio della torcia simbolo della diffusione dei valori olimpici tra i popoli con l’accensione del tripode; a dichiarare ufficialmente aperti i Giochi sarà, infine, il Sindaco di Torino Stefano Lo Russo. Nel corso della serata non mancheranno momenti di musica e spettacolo, così come i saluti istituzionali, con la presenza della cantante Arisa in qualità di ospite d’onore.

La diretta streaming della Cerimonia di Apertura è programmata per le 20.50 su raiplay3 

Questa mattina, nel frattempo, il Torch Run è tornato a Torino per essere protagonista della 43° tappa e ultima tappa del proprio percorso, partito da Udine lo scorso 18 marzo. La torcia ha attraversato il Parco del Valentino e il Po, trasportata dagli Atleti delle società remiere torinesi Armida (sede delle gare di indoor rowing) ed Esperia (sede delle gare di canottaggio in acqua) a piedi e in barca, per poi accendere il tripode su una delle terrazze affacciate sul fiume. Da lì, nella giornata di domani ripartirà alla volta dello Stadio Olimpico, sede della Cerimonia d’Apertura, per segnare il via definitivo ai Giochi; durante la mattinata, saranno già in programma le “divisioning”, con i tecnici impegnati a valutare ciascun Atleta e le singole squadre con l’obiettivo di creare gironi e batterie omogenei.. Si intende dare ad ognuno l’opportunità di vincere gareggiando sempre con Atleti di pari o simil livello di abilità.  In Special Olympics non vince mai il migliore, ma solo chi si impegna con tutte le sue forze per raggiungere l’obiettivo. In Special Olympics vincono sempre tutti gli Atleti.


Scopri come sostenere tutti i progetti di Special Olympics Italia

Resta in contatto con noi, iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti settimanali.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici